• +39 0957806502
  • info@santuariotrecastagni.it

Archivio giornaliero18/12/2018

christmas-1010749_1920

Solennità Natale del Signore

Carissimi Fratelli e Sorelle della Comunità Parrocchiale, Pellegrini che giungete al Santuario dei Santi Martiri Alfio, Filadelfo, Cirino, per un dono della Provvidenza di Dio, sono stato chiamato ad essere segno di Cristo buon Pastore per tutti voi. Inizio a muovere i primi passi del mio servizio pastorale, quale vostro nuovo parroco e rettore del Santuario, affidandomi alla vostra preghiera e alla vostra benevolenza.

Siamo prossimi al Natale di Gesù, il Signore viene a salvarci, viene a ricordare a ciascuno di noi che Dio ha un cuore infinitamente grande nell’amore. Il Padre, ci ricorda S. Paolo, nella pienezza del tempo mandò il suo Figlio, nato da donna, nato sotto la legge per riscattare coloro che ne erano schiavi.

Il verbo che caratterizza il Natale di Gesù è  “accogliere”; Dio, in Cristo Gesù, si è impegnato ad accogliere l’uomo, naufragato nel peccato; l’uomo, a sua volta, è chiamato ad accogliere Dio, che si manifesta in un piccolo bambino, povero e indifeso, bisognoso di tutto. Ma la verità di quest’ultima accoglienza, passa attraverso l’accoglienza reciproca: l’uomo accoglie colui che è suo prossimo, perché in esso vede e riconosce quel  Dio – bambino che la Vergine Madre, nella notte santa di Natale, depose in una mangiatoia. Che bello!, questo gesto della Madonna, che depone il Figlio nella mangiatoia. In quella mangiatoia bisogna infatti vedere il cuore di ogni uomo. Lei, depone l’unigenito Figlio di Dio nella mangiatoia dei nostri cuori, perché anche noi possiamo deporlo nel cuore del fratello che ci sta accanto.

Il gesto materno di Maria, dona ad ogni  uomo e donna di buona volontà fiducia e speranza, il suo è un gesto di tenerezza compiuto non solo per Gesù, ma ancora oggi per ciascuno di noi: la Madre ci avvolge con fasce di misericordia e ci depone nel cuore di Dio.

Carissimi fratelli e figli, vi giunga l’augurio di pace, di gioia e di bene. Queste feste del Natale e del Nuovo Anno, portino nelle vostre case, nelle vostre famiglie il sorriso e la benevolenza di Dio. Siate anche voi segni della tenerezza paterna e materna di Dio. Buon Natale, buon 2019 e permettetemi di benedirvi paternamente.

Saluti in Cristo Sac. Orazio Greco, rettore e  parroco

Programma delle Celebrazioni Liturgiche in occasione del Natale del Signore – Dicembre 2018 – Gennaio 2019